MARR

Le novità sulla glassatura dei prodotti ittici congelati o surgelati

L’Ispettorato Centrale Repressione Frodi ha indirizzato alle Regioni, agli Organi di controllo e alle Associazioni interessate, una nota, sotto riportata per intero, avente come oggetto: “Commercializzazione di prodotti ittici congelati/surgelati con glassatura – Modalità di indicazione della quantità netta e del prezzo unitario”.

L’ICQRF ha ritenuto di intervenire in relazione a segnalazioni pervenute circa diffuse modalità di commercializzazione di prodotti ittici glassati con indicazione di un doppio peso (peso netto e peso comprensivo della glassatura) e, in taluni casi, con calcolo del prezzo unitario riferito al peso “lordo”.

Richiesto di un parere in merito dall’ICQRF, il Ministero dello Sviluppo Economico ha richiamato quanto disposto dal Regolamento UE 1169 sull’informazione del consumatore, nonché dalla Comunicazione della Commissione UE 2018/C 196/01 relativa alle domande e risposte sull’applicazione del Regolamento 1169.
In sintesi tale Nota diffusa il 28/03/2019 riassume quanto segue:

  • per i prodotti ittici glassati destinati al consumatore finale e alle collettività (ristoranti, alberghi, ecc.), non è consentito riportare in etichetta il doppio peso nemmeno a livello volontario. L’unica informazione di peso ammessa è quella al netto della glassatura;
  • l’indicazione del prezzo per unità di vendita, deve essere riferita al solo peso netto senza glassatura. Tale obbligo vale quindi per tutte le transazioni commerciali aventi ad oggetto prodotti ittici glassati;
  • per quanto riguarda le relazioni all’ingrosso fra fornitori (B2B) è consentito il mantenimento del doppio peso, a titolo informativo o per altri scopi;
  • considerata l’attuale prassi, non conforme alla normativa, della doppia indicazione del peso da parte di alcuni operatori, è necessario prevedere un periodo di tempo congruo per lo smaltimento delle etichette già ordinate e riportanti la suddetta doppia indicazione. Ferma restando una corretta indicazione del prezzo del prodotto al netto della glassatura, viene concessa una moratoria di dodici mesi, a decorrere dalla data della presente nota, per lo smaltimento dei prodotti riportanti anche l’indicazione del peso al lordo della glassatura.

Con grande soddisfazione, la presente Nota, oltre a confermare l’interpretazione sostenuta da MARR in merito alle modalità di etichettatura degli ittici surgelati glassati e di applicazione del prezzo per unità di vendita, testimonia ulteriormente come MARR abbia dimostrato ancora una volta di essere Leader nel nostro settore non solo in termini di quota di mercato ma anche di innovazione e trasparenza al Cliente.

È auspicabile che in virtù di questa Nota e dell’attivazione degli enti di controllo preposti, possa cambiare l’approccio commerciale al mercato da parte di tutti quegli operatori che fino ad ora non si sono messi in regola recependo le indicazioni impartite dalla regolamentazione comunitaria.

Nota ICQRF 211 del 28.3.2019 doppio peso prodotti surgelati glassati _page-0001Nota ICQRF 211 del 28.3.2019 doppio peso prodotti surgelati glassati _page-0002Nota ICQRF 211 del 28.3.2019 doppio peso prodotti surgelati glassati _page-0003Nota ICQRF 211 del 28.3.2019 doppio peso prodotti surgelati glassati _page-0004

 

Mauro Gadaleta
Annunci
MARR

Smart Price

smart

Ciao,

già in una passata mia Newsletter del 17 Ottobre 2015, ti avevo informato dell’Operazione Smart Price che la MARR aveva iniziato ad applicare per tutti le referenze di Ittico Surgelato e Congelato.

CHE COSA E’ SMART PRICE?

Con l’Operazione Smart Price la MARR ha scelto di commercializzare i prodotti ittici congelati o surgelati indicando in fattura unicamente il prezzo riferito al peso del prodotto al netto della glassatura. 

In linea con le disposizioni emanate dalla Commissione Europea nel corso del 2015 su applicazione del Reg. (UE) 1169/11, tu cliente MARR o futuro cliente MARR avrai a disposizione un parametro di valutazione semplice, chiaro ed univoco.

Il nostro orientamento è quello di privilegiare la commercializzazione dei prodotti ittici con un livello minimo di glassatura, necessario per la protezione del prodotto.ù

smart1

I 3+ di MARR

  • chiarezza per il Cliente

Il prezzo in fattura è riferito unicamente al peso del prodotto senza glassatura. Più semplice identificare le reali dimensioni del prodotto.

  • semplicità di utilizzo

A partire da un dato chiaro ed inequivocabile, il calcolo del food cost diventa immediato.

  • rispetto per l’ambiente

L’utilizzo di prodotti con una glassatura minima consente una maggiore sostenibilità ambientale. Meno glassatura significa meno spreco di acqua e di energia, meno sprechi nel trasporto e nello stoccaggio.

DA OLTRE 10 ANNI SUI PRINCIPALI MERCATI NORD EUROPEI (FRANCIA, GERMANIA, SVEZIA…)SI E’ AFFERMATA LA TENDENZA DELLA VENDITA AL NETTO DELLA GLASSATURA.

LE NOVITA’

smart2

CHE COS’E’ LA GLASSATURA

La glassatura consiste nell’applicazione di uno strato di ghiaccio uniforme che ha lo scopo di proteggere i prodotti ittici dalla disidratazione e dai fenomeni ossidativi nelle fasi di distribuzione e conservazione a bassa temperatura.

COME CALCOLARLA

Il corretto procedimento va conosciuto a fondo! Ci sono precise disposizioni di legge che pochi seguono e che vi spiego in dettaglio per calcolare la percentuale esatta.

Per la determinazione della percentuale di glassatura in prodotti ittici surgelati e congelati di pezzatura medio-grande. Circolare Min. Sanità 06.01.1990

  • Prelevare il campione congelato o surgelato dalla confezione, pesarlo e sottoporlo immediatamente ad un getto delicato di acqua fredda. Agitare delicatamente il campione, evitando di romperlo, sotto il getto di acqua fino a completa eliminazione del ghiaccio di rivestimento (glassatura). Trasferire il campione sul setaccio circolare n. 8 = maglie di 2,4 mm (diametro del setaccio va regolato in base alla grandezza del campione: 20 cm per campioni di peso inferiore o uguale a 900 g/ 30 cm per campioni di peso superiore a 900 g).
  • Inclinare il setaccio di circa 20° per facilitare il drenaggio, lasciare sgocciolare per 2 minuti esatti e pesare. La percentuale di glassatura si calcola infine dividendo la differenza peso (peso campione iniziale meno peso al netto di glassatura) per il peso iniziale del campione e moltiplicando per 100.

Per la determinazione della percentuale di glassatura in prodotti ittici di piccola pezzatura (crostacei, molluschi, etc.). Circolare Min. Sanità 06.01.1990

  • Il campione congelato/surgelato va tolto dalla confezione, pesato ed immerso immediatamente in un recipiente contenente un volume di acqua 10 volte il suo peso, ad una temperatura di 25°C.
  • Il campione va lasciato in immersione finché non sia più percettibile al tatto il ghiaccio di superficie (glassatura), per un tempo che non deve superare i 60 secondi. Durante l’immersione mescolare e se necessario staccare delicatamente i pezzi di prodotto uno ad uno.
  • Quindi il campione va trasferito su un setaccio circolare che abbia le dimensioni prescritte (vedi sopra) ed il setaccio va inclinato di circa 20° per facilitare il drenaggio.
  • Trascorsi 2 minuti il prodotto sgicciolato va pesato.
  • La percentuale di glassatura  si calcola infine, dividendo la differenza peso (peso campione iniziale meno peso al netto di glassatura) per il peso iniziale del campione e moltiplicando per 100.

smart4

SMART3

smart5

smart6

smart7

smart8

smart9

IL COSTO A PORZIONE NON CAMBIA.

IL COSTO A PORZIONE COME CHIAVE DI LETTURA.

  • Ma allora prima si pagava anche l’acqua?

No tant’è che il prezzo a cartone non cambia!

  • Perché anche la MARR usava i prodotti con glassature importanti?

La MARR ha sempre avuto nel proprio assortimento anche i prodotti a peso pieno e commercializzava glassature importanti solo quando richiesto dal mercato!

  • Perché prima il prezzo era riferito al peso lordo?

Perché era il peso riportato sull’etichetta del cartone. Oggi la MARR ritiene più trasparente utilizzare il prezzo riferito al peso netto, grazie anche al fatto che sull’etichetta è riportato solo il peso netto del prodotto.

  • E perché si è deciso di cambiare solo adesso?

Perché la MARR vuole cogliere subito l’opportunità di rendere più trasparente la relazione con il Cliente, per essere i primi!

MARR

L’IMPRONTA SUL SUCCESSO DEL TUO LOCALE!

Da oltre 40 anni al servizio della ristorazione. Con un assortimento completo di articoli alimentari, prodotti a marchio e attrezzature, la MARR garantisce il successo al tuo locale.

– Non più tanti piccoli fornitori per determinati prodotti;

– Non più alla ricerca di articoli introvabili per la concorrenza;

– Non più disservizi su scarichi, reperibilità, e qualità dei prodotti altalenante.

 

Mauro Gadaleta

 

(email inviata il 01 Aprile 2016 alle ore 19.16)

MARR

La Seppia Pulita al naturale BLU LINE

sepp

La nostra gamma BLUE LINE, coerentemente con la politica di ricerca della qualità che la contraddistingue, si arricchisce di un nuovo prodotto.

Un prodotto decisamente innovativo nella sua semplicità: la seppia PULITA al Naturale BLUE LINE.

Gli ingredienti parlano da soli: seppia e sale…nient’altro, nessun tipo di additivo o coadiuvante.

Il bollino SMART PRICE non può mancare ed il livello di glassatura è il minimo tecnicamente necessario per questo particolare tipo di prodotto.

CODICI DISPONIBILI E PEZZATURE

– codice 84255 pezzatura 500/1000 gr

– codice 84256 pezzatura 1000 gr/up

Cartone da 8 kg al netto della glassatura.

La qualità delle materie prime è garantita dalla zona FAO di provenienza, la 34 (Oceano Atlantico Centro Orientale – Marocco, Mauritania e Senegal), da una lavorazione a bordo e dalla successiva lavorazione in Italia. Il gusto colpisce immediatamente per la sua autenticità e la sua delicatezza.

Gli utilizzatori della Seppia Sporca possono essere molto interessati da questo prodotto: infatti tutti coloro che sono interessati ad avere a disposizione un prodotto non trattato, troveranno utilissimo questo nuovo prodotto MARR.

 

(email scritta il 14 Dicembre 2015 alle ore 18.26)

 

Mauro Gadaleta

MARR

Smart Price MARR

Con l’operazione Smart Price, la MARR ha scelto di commercializzare i prodotti ittici congelati o surgelati indicando in fattura  unicamente il prezzo riferito al peso del  prodotto  al  netto  della  glassatura, in linea con le disposizioni emanate dalla Commissione Europea nel corso del 2015 sull’applicazione del Reg. (UE) 1169/11.

Il cliente MARR avrà così a disposizione un parametro di valutazione semplice, chiaro ed univoco.

Il nostro orientamento è quello di privilegiare la commercializzazione dei prodotti ittici con un livello minimo di glassatura, necessario per la protezione del prodotto.

SE VOGLIAMO ESSERE RICONOSCIUTI COME LEADER NAZIONALI NEL FOODSERVICE,

DOBBIAMO FARE COSE DIVERSE DA QUELLI CHE FANNO TUTTI I NOSTRI COMPETITOR,

DOBBIAMO ESSERE I PRIMI A FARE COSE CHE GLI ALTRI NON FANNO!

Novità in fattura

  1. Peso al netto della glassatura
  2. Prezzo unitario riferito all’unità di misura (kg) al netto della glassatura

Un esempio

Scampi 8/12   30% glassatura

Prima      
  Peso Glassato Prezzo al kg Importo netto
Scampi 8/12 Kg 6,00 17,00 euro/kg Euro 102,00
Smart Price      
       
Scampi 8/12 Kg 4,20 24,28 euro/kg Euro 102,00

Il prezzo finale del prodotto non è cambiato, come si può notare nell’esempio!

I 3+ di MARR

+ chiarezza per il Cliente

  • l prezzo in fattura è riferito unicamente al peso del prodotto senza glassatura
  • Più semplice identificare le reali dimensioni del prodotto.

+ semplicità di utilizzo

  • A partire da un dato chiaro ed inequivocabile, il calcolo del food cost diventa immediato.

+ rispetto per l’ambiente

  • L’utilizzo di prodotti con una glassatura minima consente una maggiore sostenibilità. Meno glassatura significa meno spreco di acqua e di energia, meno sprechi nel trasporto e nello stoccaggio.

Per qualsiasi altra informazione e/o dubbio a riguardo sono a Sua completa disposizione.

Grazie.

 

(email inviata il 15 Maggio 2015 alle ore 17.42)

Mauro Gadaleta