Senza categoria

L’unione fa la forza e si vince entrambi

Siamo a fine aprile e manca poco alla festa dei lavoratori del 1° Maggio.

Come al solito sono in giro per il mio “principale” lavoro di rappresentante e ricevo la chiamata di mia moglie: “Che ne dici di partecipare con Flàshati alla prova pranzo che Villa Cirigliano deve fare il 30 Aprile prossimo? Gliel’ho proposto ad Anna (la figlia del titolare della sala ricevimenti) e mi ha detto che non ci sono problemi. Possiamo posizionarci in un angolo e farci conoscere!” Prendo subito la palla al balzo e li rispondo: “Certo, perché no! Va benissimo, ci saremo allora”.

Arriva il 30 Aprile. E’ un lunedì ed io deve sempre tener fede al mio lavoro di agente di commercio con la Marr ( azienda leader del foodservice). Quindi devo fare il mio giro visite del lunedì: come fare quindi con l’evento di Flàshati? Basta un po di organizzazione e il gioco è fatto.

Esco di casa alle 7.30, carico il totem e tutto l’occorrente in macchina, vado a Pane e Vino (piccolo borgo di Tursi, a pochi km da Policoro) dove si trova la sala ricevimenti Villa Cirigliano, scarico il tutto e monto il totem. Più tardi Martina (mia moglie) andrà a sistemare il tavolo addobbandolo con i props e tutto il necessario per presentarci al meglio ai futuri sposi.

Essendo una prova pranzo, intorno alle 13-13.30 arriveranno tutti e dobbiamo (o io o mia moglie) essere li presenti per dare informazioni o scattare foto all’occorrenza. Mia moglie non può esserci per via anche di nostro figlio e quindi devo esserci per forza io.

Cerco di organizzare il mio lunedì mattina in modo tale che alle ore 13 sono libero per poter essere alla sala Villa Cirigliano. Successivamente mi raggiungerà Martina che si occuperà degli sposi con Flàshati mentre io potrò telefonicamente procedere a prendere ordini e riprendere il mio lunedì lavorativo con la Marr.

Inizia la prova pranzo, le future coppie di sposi, seduti ai tavoli, procedono a gustare il pranzo e le prelibatezze che lo chef della sala ricevimenti (nonché mio suocero!) ha preparato per loro. Io, da solo, sono seduto su un divano e aspetto la prima coppia che deciderà di capire, scoprire e apprezzare cosa sia questo aggeggio chiamato PhotoBooth!

Eccola la prima coppia!

In un momento di pausa, tra una portata ed un’altra, una coppia di futuri sposini, si avvicina, io sono lì in piedi ad aspettarli. “Che cosa è? Come funziona?” Con molta calma gli spiego cosa facciamo , in cosa consiste la nostra mission, il nostro obiettivo. Ne prendono atto, scelgono un accessorio simpatico da utilizzare, si mettono in posa e hoplà (non la marca della panna!): la foto cartacea viene stampata ed è pronta per essere da me consegnata! “Che bello!”, la risposta dei primi protagonisti. Dei sorrisi e risate di divertimento accompagnano la visione del risultato della loro foto fatta e stampata dal PhotoBooth di Flàshati.

Hanno incuriosito gli altri ragazzi presenti alla prova pranzo: iniziano ad arrivare un po’ tutti. C’è chi ha visto il photobooth in altre occasioni quindi va spedito con la scelta del baffetto, piuttosto che del cappello, si posiziona davanti all’obiettivo, si fa fotografare e attende la foto cartacea. C’è chi ascolta le mie spiegazioni a chi non sa cosa fa Flàshati PhotoBooth Matera, c’è chi sceglie e scopre i props e gli altri oggetti per essere pronto a farsi fotografare e poi ci sono coloro che passano tranquillamente senza darci importanza. Sono coloro che preferiscono la tranquillità di farsi un photobooth quando si saranno calmate le acque!

Nel frattempo Martina è arrivata Martina: meno male! Non riuscivo più a gestire da solo il tutto.

Il pranzo riprende con altre portate e arriva la prima coppia che è decisa: vuole Flàshati al suo matrimonio e vuole subito firmare il contratto per bloccare la data.

Che emozione!

Compilo per la prima volta un contratto con Flàshati. Preso il primo matrimonio durante una manifestazione specifica, cioè una prova pranzo di futuri sposi.

Il bello è che ne compilo un altro virtualmente! La mamma di una sposa, non presente alla prova pranzo perché impegnata lavorativamente al nord Italia, mi da appuntamento il giorno dopo per compilare il contratto dopo aver sentito la figlia e chiesto la sua approvazione a utilizzare Flàshati al suo matrimonio. Il 3 maggio ci siamo visti con la signora e il marito e abbiamo compilato e firmato il contratto: la futura sposa era entusiasta di avere il PhotoBooth Flàshati al proprio matrimonio!

La prova pranzo finisce.

  • un contratto firmato,
  • un contratto da firmare il giorno dopo,
  • molte coppie che mi chiameranno perché sono intenzionate ad averci al loro matrimonio.

All’inizio avevo previsto un 3/4 coppie che ci avrebbero scelto, ero comunque fiducioso. Be’ nei giorni seguenti, nelle settimane successive abbiamo preso altre 5 coppie. Ad oggi che scrivo, 19 luglio, da quella prova pranzo, abbiamo fatto già 3 matrimoni e ad agosto abbiamo 5 matrimoni. E in quella prova pranzo c’erano molte coppie che si sposavano a Settembre. Ne è valsa la pena!

La collaborazione tra Villa Cirigliano e Flàshati PhotoBooth Matera ha funzionato: grazie ad Anna e un grazie va ai proprietari-amici della sala ricevimenti di PaneVino (tutto attaccato per come si legge!)

Come specificato in una mia precedente nota: la collaborazione, le partnership, servono e portano i loro risultati.

Insieme si vince!

Mauro Gadaleta – Flàshati Matera

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...