Flàshati Matera

Sta arrivando il mio calendario. Ma non è quello che pensi.

Non è il solito calendario di fine anno, è qualcosa di più “particolare”.

E’ il mio calendario editoriale.

Il calendario editoriale è la programmazione di cosa, di quando e di come pubblicare sui propri profili social o su altri canali proprietari, vedasi il sito.

Non è altro che la propria pianificazione e organizzazione di contenuti di marketing per la propria attività. Serve per non ritrovarsi senza idee e per evitare improvvisazioni poco proficue. Ti aiuta quando non sai cosa pubblicare.

Con un calendario editoriale già impostato settimane o mesi prima sai perfettamente in quel determinato giorno cosa pubblicare.

Ne avevo sentito parlare tante volte. Molti addetti del settore riguardo il social marketing invitavano a farne uno per la propria attività. Ma non gli avevo mai dato tanto peso e avevo sempre rimandato nel studiarlo o farlo concretamente mio.

In questi giorni di quarantena a casa, con il tanto tempo a disposizione, mi sono detto: “Ora è il momento giusto per approfondire e creare il mio calendario editoriale”.

Così l’ho creato per i prossimi tre mesi (Maggio, Giugno, Luglio) e devo svelarti una cosa: mi sento più leggero e più tranquillo.

Un esempio di calendario editoriale

Mi sento più leggero e più tranquillo perché oggi, 18 Aprile, già so perfettamente cosa pubblicare sulla mia pagina Facebook il 4 Maggio prossimo per esempio. Conosco già precisamente a quali fonti devo far affidamento l’11 Giugno. Ho praticamente tutto sotto controllo, per i prossimi tre mesi.

E avere tutto sotto controllo, per quanto riguarda i contenuti da pubblicare, mi distoglie da pensieri e dubbi e mi permette di progettare, studiare o “inventare” altro per la mia attività di PhotoBooth.

Il mio calendario editoriale è pronto per i prossimi tre mesi; l’ho preparato a puntino, ho studiato i giorni di pubblicazione, l’ho stilato per non essere troppo pressante e ripetitivo nei confronti di chi mi segue.

Ho naturalmente calcolato anche i tempi tecnici per la creazione dei vari contenuti (articoli del blog sopratutto) che richiedono dei giorni prima per prepararli; ho dovuto tener conto ovviamente dei miei impegni personali.

Per esempio tra qualche giorno diventerò padre per la seconda volta e questo comprometterà abbastanza la mia vita personale. Già con un bambino di quasi 6 anni e un’altro in arrivo dovrò dedicare parte della mia giornata ad aiutare Martina, mia moglie, nella gestione di casa.

Senza contare poi il mio lavoro di agente di commercio che con l’inizio dell’estate aumenterà considerevolmente di intensità.

C’è anche da dire che la situazione attuale in Italia e nel mondo non mi fa immaginare la solita estate ricca lavorativamente con tanti clienti da visitare, svariati ordini da trasmettere, obiettivi da realizzare. Questo presunto calo lavorativo estivo non mi permetterà comunque di avere tanto tempo da dedicare: dovrò in qualche modo sopperire a queste “mancanze” di fatturato.

E’ ovvio che la situazione è problematica e continuerà ad esserlo, ma da parte mia, con la possibilità di poter uscire di casa e la conclusione del lockdown forzato, è tanta la voglia di dare il massimo per inventarmi qualcosa: trovare altri clienti, aumentare le referenze vendute, curare il singolo cliente.

E la stessa situazione si ripercuoterà negativamente anche per quanto riguarda il PhotoBooth. Continuo ad avere spostamenti di eventi in autunno o nel prossimo anno, quest’estate non sarà la solita estate.

Condivido ovviamente le preoccupazioni degli sposi che non se la sentono di festeggiare in una situazione ancora incerta. Io, nell’ultimo articolo pubblicato, ho dato però un suggerimento per una data alternativa per sposarsi.

Tre mesi di contenuti già pronti

Dal 1° Maggio al 31 Luglio 2020 so già ora cosa fare e cosa pubblicare sulla mia pagina Facebook.

Il mio canale social più importante è senza ombra di dubbio Facebook. Utilizzo il social Instagram altrettanto assiduamente ma la pagina Facebook è quella che mi permette di essere presente sulla quasi totalità delle persone che mi seguono o che mi cercano.

Utilizzo il mio profilo Instagram per dare l’importanza che meritano le foto degli eventi che ho svolto, far vedere il dietro le quinte dei miei impegni attraverso delle stories. Trattandosi di un social prettamente visivo però non ha la potenza di Facebook.

Da qualche settimana sul mio profilo Instagram ho intrapreso un’attività: ogni giorno alle ore 09.00, alle ore 12.00 e alle ore 16.00 pubblico tre foto. Faccio rivivere i miei impegni svolti postando la foto del protagonista o dei protagonisti in versione flàshata. Il 24 Aprile prossimo poi ho già preparato anche una sorpresa.

Nel prossimo articolo del 4 Maggio che ho già programmato parlerò di questa sorpresa più nel dettaglio. Ora non ti posso svelare nulla.

Come vedi, già oggi (18 Aprile) ho in mente il prossimo articolo del blog da pubblicare. (C’è anche da dire però che devo ancora scriverlo!)

Condivido con te Maggio

Prima di concludere questo articolo voglio fare una prova.

Potevo benissimo fare uno screenshot del mio vero e proprio calendario ma non me la sono sentita; ho inserito difatti un’immagine presa da Google Immagine di un ipotetico calendario editoriale.

Come scritto, ho preparato i prossimi tre mesi con quello che devo pubblicare. Ho fatto in modo di pubblicare un giorno si e un giorno no, questo sempre per il fatto che non vorrei sembrare troppo insistente e anche per evitare di pubblicare robaccia che non interesserebbe ai miei followers.

L’idea che mi è venuta in mente è questa: condividere con te l’immagine del mese di Maggio, darti già un input generico di cosa andrò a realizzare e avere da te, che mi stai leggendo, un parere e magari qualche suggerimento.

Voglio da te, se vuoi, condividendo lo screenshot del mese di Maggio, un suggerimento: qualche idea che potrei aggiungere nel calendario, spostare o togliere degli argomenti che ho inserito.

Ti svelo delle mie idee:

  • le domande e risposte
  • i consigli per…
  • i 10 suggerimenti per…

Queste di sopra sono tre mie idee che mi sono appena venute in mente. Tu che ne pensi? Hai altre idee da darmi?

Il mio Maggio
Il “mio” Maggio del calendario editoriale
Mauro Gadaleta
Mauro Gadaleta

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.