Prezzo

Ma quanto devo spendere per il photobooth al mio matrimonio?

2018-10-08_133333

Il costo di un servizio, di un oggetto, molte volte rappresenta la porta d’ingresso per la soddisfazione o meno di una richiesta, di un desiderio, di un bisogno.

Molte volte, per esempio, desideriamo un paio di scarpe o un nuovo smartphone, abbiamo bisogno di una consulenza o vogliamo un determinato servizio per un evento. Ci rechiamo quindi nel negozio che fornisce questo prodotto o servizio che vogliamo, ci informiamo su internet o telefoniamo al responsabile. Una volta scoperte le caratteristiche del prodotto/servizio, assodato il suo utilizzo, chiediamo il prezzo da pagare per averlo nostro.

Il costo può andar bene e quindi la famosa “porta” si apre e acquistiamo. Se non ci va bene la porta rimane chiusa!

Il costo è il perno fondamentale di una trattativa di vendita. Ovviamente se il desiderio è forte, quando abbiamo l’urgenza di avere qualcosa, se la concorrenza per quel prodotto/servizio non esiste e devi per forza pagare quel prezzo per averlo, sapere il costo è superfluo.

Se vogliamo l’ultimo iPhone non ci interessa il dover spendere oltre 1000 euro, lo si compra e basta perché non esiste un altro iPhone. Se abbiamo la necessità di uno specialista in un settore, lo scegliamo e basta. In questi esempi il prezzo è irrilevante.

Quando ho deciso di diventare un affiliato Flàshati mi ero informato innanzitutto su cosa era il photo booth, sulla possibilità di crescita che poteva avere questo settore, se erano presenti altri competitor, sulla validità dell’investimento.

Ho scoperto che era un servizio innovativo che si poteva benissimo proporre negli eventi di matrimonio o come nuova forma di marketing. Ho scoperto che al nord Italia era abbastanza radicato ma qui al sud era ancora poco presente e conosciuto. Non ho scoperto alternative di aziende, solo “dilettanti allo sbaraglio” che improvvisavano il servizio del photo booth o fotografi che proponevano la Polaroid come photo booth!

Tutte queste caratteristiche mi hanno quindi spinto a fare questa scelta, seppur un lavoro lo avevo già. Anzi, il fatto di poterlo conciliare con il mio attuale lavoro, mi ha dato quella spinta decisiva e, dopotutto, anche a mia moglie piaceva come idea.

E’ iniziata quindi questa nuova avventura che fin dall’inizio mi ha entusiasmato e invogliato a fare bene le cose. Essendo io una persona che ama capire e scoprire nuove fonti di insegnamento, mi sono informato, e lo faccio tutt’ora, su come rendere questa attività o qualunque mia attività profittevole e interessante.

All’inizio ho chiesto ovviamente il supporto da chi era già un affiliato Flàshati, come Luigi Pizzuto di Flàshati PhotoBooth Salento, o direttamente dai responsabili di Flàshati PhotoBooth. Chiedevo informazioni sull’utilizzo del totem e poi, con i primi impegni presi, sull’importo da chiedere come prezzo del servizio.

Il come interfacciarmi con la gente, sulle tecniche di marketing e pubblicità, su come allestire un angolo photo booth e su altri minimi dettagli sono stato autodidatta. Ma il mio dubbio principale era: quanto chiedere come prezzo per il mio servizio?

Scoprendo anche i prezzi che i competitor della vicina Puglia applicavano e valutando approfonditamente i vari margini che si potevano fare tra costi e ricavi, studiato bene l’importo “giusto” per la mia zona e per chi vuole il mio servizio, ho stabilito il mio prezzo. Un prezzo che naturalmente varia a seconda:

  • del tipo di evento in cui vengo chiamato;
  • della durata per il noleggio del PhotoBooth;
  • degli eventuali servizi aggiuntivi che vengono inseriti rispetto al mio pacchetto base.

Cosi, inizialmente, ho progettato 4 pacchetti:

  1. La Messa a Fuoco
  2. Il Sensore
  3. La Profondità di Campo
  4. Il Diaframma Focale

Avevo scritto anche un articolo discutendo di questi pacchetti.

pacchetti

A primo impatto può non essere chiaro cosa c’è scritto nel grafico sopra, anche perché già una persona deve capire cosa è il PhotoBooth. Bisognava semplificare necessariamente la tabella ed essere meno complicati.

Così per una coppia che deve sposarsi e vuole sapere il prezzo, la mia risposta è “300 euro”. 

Se ricevo la richiesta di un preventivo per un matrimonio quella è la somma che di solito chiedo agli sposi. E’ il costo base ma che comprende tutto il necessario per offrire un servizio divertente, originale e innovativo ai propri invitati.

Ovviamente la coppia può integrare altri servizi e quindi il costo sale ma scendere dal mio importo non è fattibile. Per tanti motivi.

  • Rispetto ai competitor il mio costo è nella norma: né eccessivamente più alto né eccessivamente più basso

Io opero in Basilicata, una terra che ha tanto da poter dare ma che rispetto alle regioni limitrofe ha tanto da imparare.

Sono nato in Puglia ma l’amore e il lavoro mi hanno portato qui. Le differenze tra le due regioni sono molte e una delle quali, molto importante, è il voler fare, il saper essere commercianti, l’intraprendenza che il lucano non ha rispetto al pugliese.

E’ brutto da dirsi, di esempi ce ne sarebbero un’infinità, non mi sembra il caso di evidenziarli qui, ma è un dato di fatto.

Già in Puglia, agenzie di PhotoBooth ce ne sono tante: io sono orgoglioso di essere stato uno dei primi a portare questa novità in Basilicata. Sto cercando di fare sempre meglio per adeguarmi alle realtà che ci sono nella vicina regione e con il tempo ci riuscirò, magari superandoli.

Il costo che viene chiesto in Puglia per il photo booth, generalmente è tra il 15/20% in più rispetto al mio prezzo base. Un motivo preciso non lo so dire ne lo posso spiegare: magari perché il margine di guadagno finale per l’agenzia è il dover richiede agli sposi quel 15/20% in più di prezzo. Posso sbagliarmi ma non voglio entrare nel dettaglio.

Ci sono poi casi che i “dilettanti allo sbaraglio”, gli improvvisatori del servizio di photo booth, propongono un 20/25% in meno rispetto al prezzo che io chiedo. Anche in questo non posso spiegare il motivo ma nemmeno mi interessa farlo.

  • Il prezzo da me imposto è un costo abbordabile per fare una gran bella figura in un evento, quale sia un matrimonio in questo caso

Non è un costo eccessivamente alto per chi lo deve scegliere, tale da decidere di farne a meno come proposta. Stiamo parlando di un matrimonio, di un servizio che deve rientrare tra tutti i servizi che si fanno nel matrimonio. E sappiamo tutti cosa e quanto si spende al giorno d’oggi per organizzare un matrimonio.

Ovviamente i tempi sono cambiati, magari in passato non si badavano a spese per fare matrimoni da favola. Al giorno d’oggi invece molte coppie organizzano il loro matrimonio spendendo il giusto necessario senza dare servizi tranquillamente rinunciabili.

Il PhotoBooth può essere un servizio che molti possono farne a meno: tanto ci sono gli smartphone che fanno le foto e ci si accontenta di guardare e avere le foto nella memoria del cellulare. Oppure c’è già il fotografo, è superfluo chiamare anche il PhotoBooth.

Ma il mio servizio permette di dare quel tocco di originalità, permette di coinvolgere tutti, anziani e bambini, timidi o esuberanti, offre la possibilità di avere una foto cartacea che rimane per sempre.

Il mio prezzo non è nemmeno eccessivamente basso, tale da dover io rimetterci di tasca mia pur di vendere il mio servizio a tutti i costi agli sposi.

  • Il mio prezzo è il giusto compromesso tra costi e ricavi per il sottoscritto

In ogni situazione ci sono delle spese da affrontare e anche nel mio caso, proponendo il PhotoBooth ho da sostenere vari costi che di default sono necessari per portare avanti il servizio.

Un calcolo approssimativo è stato da me fatto e tirando quindi la linea il prezzo richiesto è il giusto per il sottoscritto.

Chiedere oltre sarebbe stata una gran spinta ma mi avrebbe dato il colpo solo una sola volta o perlomeno sporadicamente. Preferisco avere un andamento regolare senza grandi spintoni ma con una marcia ciclica!

A questo punto, voi che vi state per sposare e che volete il PhotoBooth al vostro matrimonio, fate le dovute considerazioni ma scegliete bene!

La scelta migliore è inutile che la scriva!

 

Mauro Gadaleta – Flàshati Matera

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...