Flàshati Matera, Sorridi Scatta Rivivi

#1 L'inizio di questa avventura

Ciao a tutti e benvenuti in questo nuovo podcast.

Io sono Mauro Gadaleta e questa è la prima puntata, la puntata 0 del mio podcast “Sorridi, Scatta, Rivivi”, il podcast che tratterà principalmente il mondo del photobooth ma che spazierà anche nel mondo del Wedding, della sua organizzazione e degli eventi in generale.

Allora amici, sono un pò emozionato perché questo è il mio debutto nel mondo del podcasting, il mio inizio da podcaster. Non è certo la prima volta che parlo davanti ad un microfono, per via dei miei trascorsi da animatore turistico da giovane, ma questa del podcast è una situazione completamente differente e nuova.

Dopo aver ascoltato tantissimi podcast di ogni genere, aver iniziato a scoprire questo mondo ed essermene appassionato, ho deciso che era giunto anche il mio momento per una serie di situazioni.

Io sono un ragazzo di 40 anni e faccio il venditore da 10 anni. Da due anni ho intrapreso anche un’attività di photobooth, diventando un affiliato di un’azienda siciliana di photobooth.

Mi ritengo una persona “vogliosa” di fare sempre qualcosa di nuovo, di trovare l’idea giusta, quella che potrebbe dare una svolta alla mia vita. 

Per questo motivo, dopo aver scoperto cosa fosse il photobooth leggendo l’argomento su un giornale di business, mi sono adoperato per conoscerlo più approfonditamente e per capire come potevo, e se potevo, iniziare ad avviarlo nella mia zona di residenza.

Faccio il rappresentante da quasi 10 anni e percorro tanti km in una giornata con la mia auto. All’inizio il mio compagno di viaggio era la radio, qualche volta ascoltavo dei cd. Poi, non mi ricordo in che occasione, ho iniziato ad ascoltare un podcast attraverso un’applicazione sul mio cellulare.

Piano piano mi sono iniziati a piacere e la radio della macchina l’ho accantonata. Il podcast mi permetteva di imparare tanti argomenti, conoscere tante persone, scoprire tante cose che prima non conoscevo. Un pò alla volta mi iscrivevo ai podcast che mi interessavano e non vedevo l’ora di sentirli durante i miei tragitti in auto. I miei tragitti in auto diventavano momenti di apprendimento e di studio in un certo senso.

Intanto la mia attività “secondaria” del photobooth iniziava nel miglior modo possibile: ricevevo tante soddisfazioni negli eventi in cui venivo chiamato e scoprivo di aver fatto un grande investimento personale, oltre che economico, nel diventare il titolare della mia attività di PhotoBooth.

Diventato oramai un appassionato di podcast mi sono messo alla ricerca di un podcast in italiano che affrontasse l’argomento del photobooth per imparare e scoprire meglio il mio settore. Purtroppo però mi sono reso conto che non esisteva un podcast in italiano che trattasse l’argomento del photobooth. Esistevano solo podcast in lingua inglese: qualcuno ancora attivo, molti con puntate vecchie. 

Non essendo molto pratico dell’inglese mi sono posto una domanda: ma perché non farlo io un podcast sul photobooth?

Detto fatto.

Dopo essere stato invitato da Giulio Gaudiano, il principe in Italia dei podcast, e aver partecipato al Festival del Podcasting 2019 che si è tenuto il 12 ottobre a Milano, ho capito una volta per tutte che DOVEVO fare anche io il mio podcast.

Già il giorno dopo del Festival, ero alla ricerca del nome da dare al mio progetto di podcast, a conoscere i vari software per registrare, montare e mettere in onda una puntata. Ogni giorno mi sono esercitavo a parlare: ho creato una specie di diario di avvicinamento alla messa in onda della prima puntata, di questa puntata 0.

Scelto il nome da dare al mio podcast, ho fatto creare ad una mia amica grafica la locandina. Ho acquistato l’abbonamento su Spreaker e ho scelto la musica di apertura e chiusura. Infine ho voluto abbellire il podcast attraverso dei suoni. Non è detto che il tutto dovrà essere definitivo per l’intera vita di questo podcast ma intanto volevo iniziare dando un impronta carina al mio audio.

Infine ho provato e riprovato questa puntata 0 da solo in auto. Riascoltavo la registrazione fino a quando mi sono sentito pronto a metterla in onda e partite definitivamente.

Non potevo più aspettare, se avessi aspettato che fosse stato tutto perfetto non sarei mai partito. Come ho sentito dire dal psicologo podcaster Luca Mazzucchelli  in una puntata di un podcast: “non aspettare la perfezione per iniziare, ma inizia per ambire alla perfezione”, sono qui a registrare la puntata 0 con tutte gli errori che farò ma pronto a imparare e a perfezionare puntata dopo puntata questo mio progetto.

Per il momento va bene cosi e termino qui la puntata 0. Spero di ricevere i vostri pareri, le vostre opinioni su questo mio podcast. Sarei veramente orgoglioso di conoscere cosa ne pensate di questo mio progetto.

I miei riferimenti sono: 

su Facebook la mia pagina, Flàshati PhotoBooth Matera,

su Instagram il profilo è Flàshati Matera,

il sito internet è il mio personale, ovvero www.maurogadaleta.it  

Vi ringrazio di cuore e ci risentiamo alla seconda puntata, la puntata 1 di Sorridi Scatta Rivivi.

Ciao Ciao

Ascoltalo il primo episodio su Spreaker

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.