Flàshati Matera

Come dare originalità al sushi

neko

Questo di sopra è il logo che Domenica di Policoro ha realizzato per dare forma al progetto di Neko.

Cosa è il progetto Neko?

Il progetto Neko nasce da una mia idea.

Nel mio matrimonio, avvenuto il 30 giugno 2013, grazie alla conoscenza di mio suocero, erano presenti due ragazzi (marito e moglie), di origine filippina, esperti di sushi. Durante gli aperitivi in giardino, tra i vari angoli che avevamo deciso di fare io e Martina, c’era anche l’angolo del sushi.

Denolan Mendiola (meglio conosciuto come Eddy) assieme a sua moglie, hanno prodotto sushi per tutti i nostri invitati, prima in giardino e poi, non contenti, quando la nostra festa si è spostata all’interno della sala, è stato adibito un angolo per permettere ai due ragazzi di proseguire nel loro “lavoro”.

Inutile dire che Eddy e la moglie hanno riscosso un grande successo!

30 giugno 2013_261530 giugno 2013_3346

Eddy è un sushiman esperto. E’ in Italia da molti anni e ha lavorato, prima a Roma e adesso a Piacenza, in prestigiosi ristoranti di sushi.

Nell’anno 2015, mi fu proposta un’idea da mio suocero: “perché nella settimana di ferie di Agosto che Eddy avrà dal ristorante dove lavora a Piacenza, non lo fai venire qui a Policoro e organizzi delle serate sushi in strutture della Basilicata?”.

L’idea mi piacque fin da subito e così, dopo averne parlato con Eddy e dopo aver avuto la sua disponibilità, mi misi in azione. Già da alcune settimane prima che Eddy mi raggiungesse a Policoro, mi adoperai per diffondere la notizia e iniziare a trovare delle strutture che volevano fare una serata sushi con la presenza del mio amico filippino.

Eddy arrivò a Policoro la domenica subito dopo Ferragosto, il 16. Dal lunedì 17 al sabato 22 Agosto 2015, Eddy si “esibì” in sei strutture che mi avevano dato la loro disponibilità, ovvero:

  • il ristorante Anima e Core di Marconia,
  • l’Hotel Villa del Lago a Senise,
  • il lido Blumen Bad di Metaponto,
  • il ristorante Antico Pastificio Sarubbi di Stigliano,
  • la Pescheria De Cono di Policoro,
  • il ristorante Dal Pescatore a Nova Siri.

Fu una settimana molto intensa ma ricca di soddisfazioni.

In questi anni mi sono sempre tenuto in contatto con Eddy, ogni tanto ci siamo sentiti telefonicamente o tramite Messanger, è sempre stato forte il desiderio per entrambi di fare qualcosa assieme.

Così quest’anno si ripresenta la stessa situazione del 2015 e siamo pronti a riproporre quello che è stato fatto quattro anni fa. Ma cercando di fare ancora meglio e inserendo delle novità!

In quattro anni alcune cose sono cambiate per il sottoscritto, per esempio, sono da oltre un anno l’affiliato in Basilicata di Flàshati PhotoBooth. E allora mi è venuta un’idea: perché non rendere partecipe Flàshati PhotoBooth Matera con il progetto sushi?

Così è nato Neko, il sushi divertente.

Perché il sushi divertente?

Come più volte detto, Flàshati PhotoBooth Matera è un servizio che rende unico, divertente e magico ogni evento in cui è presente. Il perché è facile a scoprirlo: gli invitati ad una festa, grazie al nostro servizio, hanno la possibilità di divertirsi mascherandosi con i nostri oggetti, di farsi una foto, diversa dalle solite, e ricevere all’istante la stampa dello scatto. Il divertimento quindi si materializza dopo pochi secondi, ecco perché Flàshati Matera è il divertimento stampato.

Il sushi è un fenomeno in forte aumento anche in Basilicata e molta gente è alla ricerca di locali che propongono questo alimento.

Dal 2015, da quando ho fatto con Eddy quei sei giorni di eventi sushi, anche a Policoro questo fenomeno del sushi si è ramificato e consolidato.

Bisognava far qualcosa di particolare, di diverso dal solito.

Neko è il sushi divertente perché in ogni evento ci sara la possibilità del photo booth, il quale permetterà di ricevere la stampa delle foto che si vorranno fare, che a loro volta, condivise sui social, potranno partecipare a content fotografici per poter vincere dei fantastici premi.

Ecco spiegato il perché del nesso della parola sushi con il divertimento.

La fase di sondaggio e diffusione è partita, difatti è stata creata una pagina ufficiale su Facebook di Neko. Per il momento questo è il luogo per diffondere informazioni e scoprire se questo progetto potrà piacere o meno.

Il sottoscritto ci crede e crede che possa funzionare.

 

Mauro Gadaleta

 

 

 

Annunci